10comandamenti


Vai ai contenuti

Menu principale:


Amare il nostro prossimo come noi stessi

Il Coraggio di Amare

verso il Monte Sinai

Qui nell'Egitto dei Faraoni, dove il popolo d'Israele era tenuto schiavo, si compie una delle più grandi profezie che cambieranno le culture dei popoli, al di là dell'essere di una Fede o di un'altra, credenti o non credenti..è guida Israele fuori dalla terra delle piramidi, dall'Egitto. Guida il suo popolo fuori dalla schiavitù. Gli ebrei, rompono con l'universo egizio fondato sulla molteplicità degli dei, sulla schiavitù e sulle disuguaglianze sociali per porsi sotto la tutela unica di un Dio unico. Si aprono le acque del Mar Rosso e si incamminano nel deserto del Sinai… affidandosi a Dio. Verso nuovi fiumi, e nuove speranze! Rompono con il politeismo, il loro pellegrinaggio dalla schiavitù alla libertà si compirà nel costruzione del Tempio di Gerusalemme offrendo all'umanità le Tavole della Legge...non più soprusi, non più violenze, non più la legge del più forte... Si indicano all'uomo giusto la strada da percorrere! Non più faraoni, ma uomini! Non più schiavi, non più una legge che legalizza il tiranno, il dispotismo, ma la legge della misericordia! Tutti uguali, tutti figli di un unico Dio…si rivoluziona il diritto, la morale, la giustizia sociale.
(testo luca de mata)

“...Io sono il Signore Dio tuo Creatore e Padre delle Sue creature. Uccidere una di queste significa attentare a Colui che l'ha creata, dal momento che ogni crimine è, per sua natura, un attentato all'Essere creatore.”..cammino verso l'accettazione del principio di amare il nostro prossimo come se stessi è aperto!il Grande Giubileo dell'anno 2000, dirà Giovanni Paolo II
…I Dieci Comandamenti sono la legge della libertà: non la libertà di seguire le nostre cieche passioni, ma la libertà di amare,di scegliere ciò che è bene in ogni situazione, anche quando farlo è un peso."
(Giovanni Paolo II)

se vuoi lasciare un commento
cerca nel sito - stampa la pagina



Una strada verso il Monte Sinai.
Oggi una linea tratteggiata sull'asfalto.
Sul fondo:
il segnale di curva pericolosa,
il faraone a questo punto è stato già inghiottito
dalle acque del Mar Rosso, mentre il Popolo
d'Israele è ormai incamminato verso
il Monte dove riceverà le Tavole della Legge.
Non più faraoni, ma uomini!
Non più schiavi,
non più una legge
che legalizza il tiranno,
il dispotismo,
ma la legge della misericordia!
Tutti uguali,
tutti figli di un unico Dio…
si rivoluziona il diritto, la morale,
la giustizia sociale.

per commentare vai al blog


Home Page | introduzione | Il Coraggio di Amare | Venerdì, Sabato, Domenica. | La donna e gli altri | Onora il Padre e la Madre | Non rubare | Siamo tutti sorelle e fratelli | Ama il Tuo Prossimo come te stesso | Recensioni | Crediti del documentario | Link | premi e riconoscimenti | cerca | i Blog di luca de mata | Le foto dei10 Comandamenti | copyright | Mappa del sito


I Dieci Comandamenti:il Coraggio di Amare - luca de mata | i10comandamenti@gmail.com

Torna ai contenuti | Torna al menu